Ringiovanimento laser frazionato

Fototermolisi frazionata e Fraxel: campo di applicazione.

prima e dopo il ringiovanimento frazionato

Il ringiovanimento laser frazionato viene utilizzato per risolvere molti problemi estetici:

  • rimozione delle rughe, anche profonde;
  • correzione dei tessuti guariti (comprese smagliature, cicatrici, cicatrici da acne);
  • ripristino della pigmentazione della pelle, miglioramento della carnagione;
  • migliorando l'elasticità e la tenuta della pelle (turgore), correggendo l'ovale sfocato del viso.

L'indubbio vantaggio del ringiovanimento laser frazionato è la capacità di lavorare sulle palpebre superiori e inferiori, che consente di rassodare la pelle, ripristinarne l'elasticità, la compattezza e un aspetto fresco.

Entrambe le procedure hanno aree di applicazione simili, quindi la decisione finale a favore della fototermolisi o del ringiovanimento DOT dovrebbe essere presa da un medico dopo un esame preliminare e una consultazione.

Caratteristiche delle procedure di fototermolisi

procedura di ringiovanimento cutaneo frazionato

Le procedure di fototermolisi frazionata non richiedono l'anestesia generale. La pelle nel sito di esposizione viene trattata con una crema anestetica, che riduce il livello di disagio.

La principale differenza tra la procedura DOT e la tecnica Fraxel risiede nel tipo di laser utilizzato. Nel primo caso viene utilizzata l'anidride carbonica, nel secondo l'erbio. Differiscono tra loro in termini di profondità di penetrazione, lunghezza d'onda e grado di assorbimento della radiazione luminosa da parte dei tessuti:

  • quando si utilizza Fraxel, il raggio penetra a una profondità di circa 1, 5 mm, senza intaccare i tessuti situati più in profondità. Il ringiovanimento laser sul dispositivo SmartXide funziona anche con strati superficiali;
  • la speciale tecnica dell'apparato Fraxel consente di ottenere una radiazione uniforme su tutte le aree trattate, il che esclude completamente la possibilità di un lavoro eccessivo o, al contrario, insufficiente in determinate aree;
  • ogni microzona di azione termica durante il ringiovanimento Fraxel o DOT ha un diametro più sottile di un capello umano e non più del 20% dei tessuti in ciascuna area specifica è danneggiato. La regolazione flessibile del laser SmartXide consente di applicare una rete di microdanneggiamenti a strati, con una determinata dimensione di intervalli o un punto luminoso continuo.

È importante notare che il risultato della procedura dipende non solo dal tipo di laser. Con la fototermolisi frazionata nella foto prima e dopo, si può vedere che le qualifiche del medico svolgono un ruolo altrettanto importante: la tecnologia moderna nelle mani di un cosmetologo non addestrato può causare gravi danni.

Quale è più costoso: ringiovanimento Fraxel o DOT?

ringiovanimento laser frazionato

Il risultato dopo l'applicazione della tecnica Fraxel e del ringiovanimento laser frazionato (DOT) è evidente sin dalla prima seduta. Tuttavia, per ottenere il miglior effetto, si consigliano più trattamenti. L'efficacia della prima procedura DOT è visivamente più pronunciata, poiché il laser SmartXide, a differenza di Fraxel, agisce sullo strato superficiale della pelle, stimolandone il rinnovamento attivo.

Dopo Fraxel, i risultati aumentano gradualmente, raggiungendo il massimo in 2-3 mesi, dopodiché persistono fino a 5 anni. Con la tecnologia DOT, l'effetto è pronunciato immediatamente, ma dopo 12-18 mesi potrebbe essere necessaria una seconda procedura.

Il costo di una seduta di fototermolisi frazionata è inferiore a quello di Fraxel, tuttavia i prezzi finali possono variare notevolmente a seconda delle dimensioni dell'area trattata e delle caratteristiche individuali della pelle del paziente.

Entrambe le tecnologie si sono affermate come un mezzo affidabile per la guarigione e il ringiovanimento della pelle, eliminando i difetti estetici. Il prezzo della fototermolisi vince sullo sfondo di altre procedure che consentono di affrontare gli stessi svantaggi in modo efficace e sicuro (in particolare rispetto ai prezzi della chirurgia estetica).